Come iniziare l'estrazione di Bitcoin: Guida completa per principianti foto
Casa > Blog > Come iniziare il mining di bitcoin: Una guida per principianti

Come iniziare il mining di bitcoin: Una guida per principianti

7582 min. da leggere

    Il mining di criptovalute consiste nel dedicare la potenza di elaborazione del proprio computer per garantire la sicurezza e il consenso di una rete blockchain, guadagnando in cambio ricompense in criptovalute. I minatori si occupano di risolvere intricate equazioni matematiche che servono a convalidare le transazioni e a inserirle nel registro della blockchain. Sebbene le reti blockchain che utilizzano un meccanismo di consenso Proof-of-Stake non necessitino di mining, questo rimane un elemento cruciale nelle blockchain Proof-of-Work, come la blockchain Bitcoin. Il mining svolge un ruolo fondamentale in queste reti, introducendo nuove monete in circolazione e sostenendo l'integrità e la sicurezza della rete blockchain.

     

    Capire il mining di Bitcoin

     

    Il mining di Bitcoin è il processo di creazione di nuovi bitcoin attraverso la risoluzione di problemi matematici estremamente complicati che verificano le transazioni della valuta. Quando un bitcoin viene estratto con successo, il miner riceve un importo predeterminato.

    Per aggiungere un blocco con successo, i minatori di Bitcoin competono per risolvere problemi matematici estremamente complessi che richiedono computer costosi ed enormi quantità di elettricità. Per completare il processo di mining, i minatori devono prima trovare la risposta corretta o più vicina alla domanda. L'indovinare il numero corretto (hash) è noto come prova di lavoro. I minatori indovinano l'hash di destinazione facendo a caso il maggior numero di ipotesi nel minor tempo possibile, richiedendo una notevole potenza di calcolo. La difficoltà aumenta solo quando più minatori si uniscono alla rete.

     

    L'evoluzione delle tecnologie di mining

     

    Il mining di Bitcoin può essere effettuato con vari metodi, che offrono livelli diversi di potenza di hashing e di ricompensa dei blocchi. Di seguito sono riportati i diversi approcci al mining di Bitcoin:

    Mining su CPU: Nei primi giorni del lancio di Bitcoin, nel 2009, il mining veniva effettuato principalmente utilizzando le unità di elaborazione centrale (CPU), il componente principale di un computer responsabile dell'elaborazione dei dati. Il mining tramite CPU era relativamente semplice in questa fase nascente, con pochi minatori e Bitcoin agli albori.

    Estrazione tramite GPU: Con l'accettazione e la popolarità del Bitcoin, la concorrenza tra i minatori si è intensificata, portando alla nascita del mining su unità di elaborazione grafica (GPU). Le GPU, comunemente utilizzate per i giochi e l'editing video, offrivano tassi di hash superiori rispetto alle CPU.

    Mining ASIC: I sistemi di mining ASIC (Application-Specific Integrated Circuit), introdotti nel 2012, hanno segnato un significativo progresso nella tecnologia di mining di Bitcoin. Gli ASIC sono hardware specializzati progettati esclusivamente per il mining di criptovalute. Sono incredibilmente potenti e vantano velocità di hash fino a 200 volte superiori rispetto ai minatori GPU essenziali.

    Mining FPGA: Il mining FPGA (Field-Programmable Gate Array) rappresenta un equilibrio tra il mining su GPU e ASIC in termini di velocità ed efficienza dei costi. Le FPGA offrono una notevole potenza di hashing e al contempo consentono ai minatori una certa flessibilità, in quanto non sono vincolate a monete o algoritmi specifici per il mining come i minatori ASIC.

    Cloud Mining: Il cloud mining è un approccio relativamente recente al mining di Bitcoin. I minatori possono acquistare un servizio di cloud mining o stipulare contratti con fornitori specializzati.

     

    Perché il cloud mining è l'opzione migliore per i principianti

     

    Il cloud mining è spesso pubblicizzato come un'opzione conveniente per i principianti grazie a diversi vantaggi percepiti:

    • Accessibilità: I servizi di cloud mining forniscono un punto di accesso accessibile al mining di Bitcoin per i principianti che potrebbero non avere le competenze tecniche o il capitale per investire in configurazioni hardware.
    • Bassa barriera all'ingresso: A differenza dei metodi di mining tradizionali che richiedono un investimento iniziale significativo in hardware e infrastrutture, il cloud mining richiede in genere un capitale iniziale minimo.
    • Facilità d'uso: Le piattaforme di cloud mining offrono in genere interfacce facili da usare e processi di configurazione semplici, che facilitano l'avvio dell'attività di mining da parte dei principianti.
    • Efficienza dei costi: I contratti di mining in cloud spesso includono strutture di prezzo fisse e costi prevedibili, consentendo ai principianti di effettuare un budget efficace senza essere esposti alle fluttuazioni dei prezzi dell'hardware o dei costi dell'elettricità.
    • Riduzione dei rischi: il cloud mining riduce alcuni rischi associati ai metodi di estrazione tradizionali, come guasti all'hardware, problemi tecnici e tempi di inattività.
    • Scalabilità: I contratti di cloud mining offrono in genere opzioni di scalabilità flessibili, consentendo ai principianti di regolare la propria capacità di estrazione in base al budget e agli obiettivi di investimento. Gli utenti possono facilmente aggiornare o declassare i loro contratti di mining per adattarsi alle mutevoli condizioni di mercato o alle preferenze personali.

     

    Come iniziare con il primo contratto di cloud mining

     

    L'avvio del primo contratto di cloud mining prevede diverse fasi per garantire un'esperienza fluida e di successo. Ecco una guida che vi aiuterà ad affrontare il processo:

     

    • Ricerca e selezione di un fornitore affidabile: Prima di tuffarvi nel cloud mining, prendetevi il tempo necessario per ricercare e confrontare diversi fornitori di cloud mining. Il fornitore di cloud mining di fiducia è 1BitUp.
    • Comprendere i termini e le condizioni: Esaminate attentamente i termini e le condizioni del contratto di cloud mining, comprese le strutture dei prezzi, le spese di manutenzione, le politiche di pagamento e la durata del contratto.
    • Creare un account: Una volta scelto il provider di cloud mining, create un account sulla sua piattaforma. In genere si tratta di fornire il proprio indirizzo e-mail, creare una password e completare le fasi di verifica necessarie.
    • Scegliere il piano di mining: I fornitori di cloud offrono vari piani di mining con caratteristiche diverse, come la potenza di hash, la durata del contratto e i prezzi.
    • Acquistare il contratto: dopo aver scelto il piano di mining, acquistate il contratto di cloud mining. A seconda del provider, è possibile pagare con valuta fiat (ad esempio, USD, EUR) o criptovalute (ad esempio, Bitcoin, Ethereum).
    • Monitorare le prestazioni di mining: Una volta che il contratto di cloud mining è attivo, monitorare regolarmente le prestazioni di mining attraverso il dashboard o gli strumenti di monitoraggio del fornitore.
    • Prelevare i guadagni: Man mano che si accumulano ricompense di mining, si consiglia di ritirare periodicamente i propri guadagni per ridurre al minimo il rischio di perdite dovute a circostanze impreviste.

    Seguendo questi passaggi ed esercitando la massima diligenza, potrete iniziare il vostro primo contratto di cloud mining e iniziare il vostro viaggio nell'estrazione di criptovalute.

    Avatar

    Eugen Tanase

    Chief Operating Officer, 1BitUp

    Eugen Tanase is Chief Operating Officer at 1BitUp. Along his long Corporate Management career he gained lots of expertise in Renewable Energy Projects, Transnational Trade of Energy Resources, and many other fields. Starting 2015 he stepped into the study Decentralized Applications and Blockchain along with Bitcoin mainstream. From 2017 he embraced WEB3 and Cloud Mining .

    0

    0 commenti

    Post popolari

    Post popolari