Perché mining foto
Casa > Blog > Perché mining

Perché mining

17853 min. da leggere

    Oltre a riempire le tasche dei minatori e sostenere l’ecosistema Bitcoin, il mining ha un altro scopo vitale: è l’unico modo per mettere in circolazione nuova criptovaluta. In altre parole, i minatori stanno sostanzialmente “coniando” valuta.

    Ad esempio, a marzo 2022 erano in circolazione poco meno di 19 milioni di bitcoin, su un totale di 21 milioni.

    A parte le monete coniate tramite il blocco Genesis (il primo blocco creato dal fondatore Satoshi Nakamoto), ognuno di questi bitcoin è nato grazie ai minatori. In assenza di minatori, Bitcoin come rete esisterebbe ancora e sarebbe utilizzabile, ma non ci sarebbero mai bitcoin aggiuntivi. Tuttavia, poiché il tasso di bitcoin “estratto” si riduce nel tempo, il bitcoin finale non verrà messo in circolazione fino al 2140 circa.

    Ciò non significa che le transazioni cesseranno di essere verificate. I minatori continueranno a verificare le transazioni e riceveranno commissioni per farlo al fine di mantenere l'integrità della rete di Bitcoin.

    Per guadagnare nuovi bitcoin, devi essere il primo miner ad arrivare alla risposta giusta, o alla risposta più vicina, a un problema numerico. Questo processo è noto anche come prova di lavoro (PoW). Iniziare l'estrazione significa iniziare a impegnarsi in questa attività di prova del lavoro per trovare la risposta al puzzle.

    Non sono realmente coinvolti calcoli o calcoli avanzati. Potresti aver sentito che i minatori stanno risolvendo problemi matematici difficili: è vero, ma non perché la matematica in sé sia difficile. Quello che stanno effettivamente facendo è cercare di essere il primo miner a trovare un numero esadecimale di 64 cifre (un "hash") che sia inferiore o uguale all'hash target. Fondamentalmente sono supposizioni.

    Quindi è una questione di casualità, ma con il numero totale di ipotesi possibili per ciascuno di questi problemi che ammonta a trilioni, è un lavoro incredibilmente arduo. E il numero di soluzioni possibili (denominato livello di difficoltà di mining) aumenta solo con ogni minatore che si unisce alla rete di mining. Per risolvere prima un problema, i minatori hanno bisogno di molta potenza di calcolo. Per eseguire l'estrazione con successo, è necessario avere un "hash rate" elevato, misurato in termini di gigahash al secondo (GH/s) e terahash al secondo (TH/s).

    A parte il ritorno a breve termine dei bitcoin appena coniati, essere un minatore di monete può anche darti potere di "voto" quando vengono proposte modifiche al protocollo di rete Bitcoin. Questo è noto come Bitcoin Improvement Protocol (BIP).

    In altre parole, i miner hanno un certo grado di influenza sul processo decisionale per questioni come il fork. Più hash power possiedi, più voti avrai per tali iniziative.

    Avatar

    Eugen Tanase

    Chief Operating Officer, 1BitUp

    Eugen Tanase is Chief Operating Officer at 1BitUp. Along his long Corporate Management career he gained lots of expertise in Renewable Energy Projects, Transnational Trade of Energy Resources, and many other fields. Starting 2015 he stepped into the study Decentralized Applications and Blockchain along with Bitcoin mainstream. From 2017 he embraced WEB3 and Cloud Mining .

    0

    0 commenti

    Post popolari

    Post popolari